fbpx

Rimani informato sui nuovi volumi in Open Access!

Ricevi ogni mese un aggiornamento sui nuovi volumi disponibili per il download gratuito.
Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a 15 €

Pillole di ArchAlp. Bernardo Bader, maestro della tradizione

L’architettura dell’austriaco Bernardo Bader, profondamente legata ai suoi luoghi di origine e in particolare all’area del Bregenzerwald nel Vorarlberg, in Austria, è oggetto di uno degli approfondimenti del n. 05 di ArchAlp, rivista di riferimento a livello internazionale sull’architettura e il paesaggio alpino; nelle righe che seguono troverete un’anticipazione dei contenuti che potrete leggere in forma estesa e approfondita sulla rivista, disponibile anche in formato Open Access su buponline.com.

La regione del Bregenzerwald è nota per la maestria artigianale dei suoi abitanti, soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo del legno come materiale da costruzione. Una tecnologia che viene utilizzata secondo tecniche tradizionali insieme a elementi di sperimentazione e innovazione. Nella sua architettura Bernardo Bader sfrutta questo insieme di competenze e abilità, aprendosi professionalmente agli artigiani e alle maestranze locali.



La familiarità dell’architetto con il territorio contribuisce ad adeguare le sue risposte architettoniche ai bisogni della popolazione locale e alle loro esigenze di vita quotidiana. L’obiettivo della sua architettura è infatti quello di produrre elementi di uso quotidiano che durino nel tempo, creando un’atmosfera, uno stato d’animo. Il fine ultimo del progettista, secondo Bader, è quindi quello di produrre spazi che creino un’eco, che ispirino i nostri sensi e, attraverso di essi, la nostra mente e il nostro comportamento.

«La domanda chiave da porsi all’inizio di un processo di progettazione è fino a che punto siamo abituati ad affrontare un compito in modo aperto e imparziale […] Usiamo tutti i nostri sensi per interagire con il luogo e ascoltarlo. Questa combinazione costituisce la base per comprendere un contesto, ed è un processo infinito. Capiamo cosa c’è già e aggiungiamo qualcosa che sia il più coerente possibile. Un qualcosa che abbiamo scelto che arricchisce il contesto.» (Bernardo Bader)

Per l’architetto austriaco, lavorare insieme alle maestranze significa disporre di elevati standard di qualità, ma anche di una compartecipazione di sforzi, conoscenze e responsabilità. Tuttavia, la cooperazione è anche la base per un ulteriore sviluppo e l’instaurazione di una cultura basata sulla condivisione delle idee e delle competenze professionali. Le soluzioni migliori si creano quando i colleghi si scambiano impressioni e opinioni: questo le rende preziose e fonte di ispirazione per tutti i partecipanti, compresi i clienti, gli utenti e la cultura edilizia in generale.

Considerazioni più approfondite riguardo il lavoro di Bernardo Bader e la filosofia che si cela dietro la sua produzione architettonica sono disponibili all’interno del n. 05 di ArchAlp, disponibile anche in formato Open Access su buponline.com/prodotto/archalp.

Bologna University Press sarà presente alla Frankfurter Buchmesse 2022! Da mercoledì 19 ottobre fino a domenica 23 ottobre, HALL 4.2, STAND H1