Catalogo
La cancelleria imperiale e i giuristi classici: «reverentia antiquitatis» e nuove prospettive nella legislazione giustinianea del codice - Bononia University Press
Collana
Seminario giuridico della Università di Bologna, Dipartimento di Scienze giuridiche - DSG
La cancelleria imperiale e i giuristi classici: «reverentia antiquitatis» e nuove prospettive nella legislazione giustinianea del codice
di Sabrina Di Maria
La ricerca, che ha per oggetto lo studio delle citazioni nominative dei giuristi presenti nelle costituzioni inserite nel Codex repetitae praelectionis , si articola in quattro capitoli. I primi tre sono dedicati all’analisi delle singole costituzioni contenenti i richiami diretti dei prudentes con un distinguo tra le leges emanate prima dell’avvio dei lavori delle Pandette, quelle finalizzate alla risoluzione di singole questioni controverse, ossia quelle annoverabili tra le c.d. quinquaginta decisiones e le altre constitutiones emesse durante la compilazione dei iura ( constitutiones ad commodum propositi operis pertinentes ). Per ciascuna costituzione si procede ad esegesi prestando particolare attenzione alla citazione giurisprudenziale in essa inserita, non senza far ricorso alla Palingenesia iuris civilis di Otto Lenel e operando, ove possibile, il confronto con i passi conservati
25,00
Disciplina
Giurisprudenza
Argomento
Storia del diritto
Formato
170 × 240 mm
Pagine
208
Anno
2010
Confezione
Brossura
Lingua
Italiano
ISBN
9788873954989