Open Access
La libertà di espressione dei «funzionari» - Bononia University Press
Collana
Seminario giuridico della Università di Bologna, Dipartimento di Scienze giuridiche - DSG
La libertà di espressione dei «funzionari»
di Chiara Bologna
Il ruolo cui sono chiamati i pubblici funzionari e i relativi vincoli che questi hanno di imparzialità e servizio nell’interesse della collettività, insieme alla tutela dell’efficienza
dell’amministrazione, sembrano essere in molti Paesi alla base di discipline che richiedono ai pubblici impiegati peculiari doveri di riserbo.
La presenza anche in Europa di tradizioni giuridiche che impongono forme di «moderazione» ai funzionari pubblici è alla base dei principi applicati in materia tanto dalla Corte di giustizia quanto soprattutto dalla Corte europea dei diritti dell’uomo. Al contempo, però, i fatti più recenti avvenuti proprio in alcuni Stati europei rendono nuovamente attuale la questione dei limiti che gli ordinamenti costituzionali liberal-democratici devono porre ai pubblici poteri quando questi restringono l’esercizio della
25,00
Argomento
Diritto amministrativo, Diritto costituzionale
Disciplina
Giurisprudenza
Formato
170 × 240 mm
Pagine
236
Anno
2020
Confezione
Brossura
Lingua
Italiano
ISBN
9788869236372
ISBN online
9788869236389