La vita e le forme

L’estetica, nel duplice senso di riflessione filosofica sulle diverse forme di espressione artistica e di analisi della relazione percettivo-sensibile con il mondo, si occupa di fenomeni che riempiono ormai l’intera scena dell’esperienza e della vita sociale ben al di là dei luoghi deputati all’arte separati dagli altri aspetti dell’esistenza. L’estetizzazione diffusa dello scenario urbano e del paesaggio, degli ambienti costruiti, degli oggetti d’uso quotidiano, dell’abbigliamento e degli stili di vita richiede, per essere compresa, una revisione degli strumenti conoscitivi e la ricostruzione di un lessico adeguato a forme di vita nuove, permeate da innovativi media di memoria e comunicazione, implementate da tecnologie che interferiscono e si ibridano con la stessa base biologica che ci costituisce come specie e attraversate da una mescolanza inestricabile della dimensione sociale e di quella individuale. A tale scopo, il ricorso a saperi complementari, dalle scienze umane e sociali, passando per l’antropologia filosofica, sociale e culturale e trovando nuovi approcci ai tradizionali oggetti di indagine nell’arte e nella letteratura, fino alle neuroscienze e alle scienze della vita, va congiunto con una grande apertura internazionale sui diversi indirizzi della ricerca estetico-filosofica e sulle varie tradizioni nazionali che la orientano. DIRETTORE DI COLLANA Andrea Borsari, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna COMITATO SCIENTIFICO Paolo D’Angelo (Università di Roma Tre) Fabrizio Desideri (Università di Firenze) Roberto Diodato (Università Cattolica – Milano) Filippo Fimiani (Università di Salerno) Elio Franzini (Università Statale di Milano) Tonino Grifffero (Università di Roma – Tor Vergata) Giovanni Matteucci (Università di Bologna) Raffaele Milani (Università di Bologna) Salvatore Tedesco (Università di Palermo) Federico Vercellone (Università di Torino)
In questa collana